Trattato teorico pratico di diritto penale con esteso commento del vigente codice: Parte I. Filosofia del diritto penale

Front Cover
Libreria Treves di Pietro Virano, 1895 - 576 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 83 - Se così fosse, in voi fora distrutto Libero arbitrio, e non fora giustizia, Per ben letizia, e per male aver lutto. Lo cielo i vostri movimenti inizia Non dico tutti; ma posto ch...
Page 83 - 1 processo santo : Lo maggior don, che Dio per sua larghezza Fesse creando, e alla sua bontate Più conformato, e quel eh' ei più apprezza , Fu della volontà la liberiate, Di che le creature intelligenti, E tutte e sole furo e son dotate. Or ti parrà, se tu quinci argomenti, L...
Page 243 - Essa è la conversi olle della scienza dei delitti e delle pene da una dottrinaria esposizione di sillogismi, per sola forza di logica fantasia, in una scienza di osservazione positiva, che valendosi cosi '/ìell...
Page 78 - ... questa facoltà esista in effetto e diventi realmente una forza attiva, è necessario ch'egli vi metta molto del suo. In altre parole la libertà non è un dono, non è un privilegio della sua natura, di cui non gli resti che vantarsi e godere, ma un premio che la natura stessa sembra in ultimo lasciarsi strappare da chi la soggioga col perfezionamento costante delle sue facoltà, e soprattutto colla lucidezza e la forza del pensiero.
Page 227 - L'amnistia estingue l'azione penale e fa cessare l'esecuzione della condanna e tutti gli effetti penali di essa.
Page 142 - Basta prendere in mano uno dei tanti trattati ortodossi, da Cremani a Pessina, per convincersene. Chiedetene al primo che capita infarinato di coltura giuridica, e vi risponderà senza esitare: certamente! l'uomo è imputabile di un'azione, e quindi di reato, in quanto egli possiede il libero arbitrio, in quanto egli si è determinato liberamente a commetterla. — Io non dirò qui se 1' argomentazione di questa filosofia sia fondata, ovvero se riposi sopra un equivoco di logica e di riferenza.
Page 142 - O compulsato con indefessa cura gli annali giudiziari, ma non mi è accaduto di trovare che la convinzione di colpabilità si faccia positivamente dipendere, a rigore di analisi, dalla ricerca o dalla prova del libero arbitrio , non mi è mai accaduto di leggere fra i motivi di una sentenza di condanna un considerando diretto a dimostrare nel reo il concorso del libero volere.
Page 150 - L'evoluzione studiata nel sistema delle sue cause. Torino, 1896. Un volume. MILESI GB - La riforma positiva del governo parlamentare. Roma. 1900. Un volume. MILESI GB - La negazione del libero arbitrio ed il criterio del giusto nella ricerca della legge sociale. Milano, 1894. Un voi. MINISTERO della Pubblica Istruzione. Vedi: Indici. - Vedi anche: At/iministrazione (£') delle antichità e belle arti; Elenco degli edifizl monumentali, ecc.
Page 142 - ... e punibile. Questa veramente dovrebbe essere la conseguenza logica della premessa dell'assioma che fonda la imputabilità sul libero arbitrio, ma in realtà non è. Ho compulsato con indefessa cura gli annali...
Page 503 - Si irroga la pena per rimediare a questo disordine; ed allora « i cittadini, che temevano nuove offese dal delinquente, cessano di temerne, sperandolo frenato dalla pena. I cittadini, che temevano per parte di altri l'imitazione del malvagio, cessano di temere, sperando dal male a lui inflitto una remora che elida l'impulso del triste esempio...

Bibliographic information